LAit Modulo fattura attiva – istruzioni all’uso

Fattura PA
Fattura PA

Lait Modulo fattura attiva come funziona

La LAit S.p.a.

ha messo a disposzione l’applicazione open source per generare il flusso in formato xml delle fatture da inviare alle Pubbliche Amministrazioni, come gia descritto ed eseguito anche una guida di installazione particolareggiata, un pò differente da quella messa a disposzione insieme al pacchetto fornito dalla LAit S.p.a.

 

La Lait spiega:

Il modulo di Fatturazione Attiva è parte di un software più complesso in uso in Regione Lazio e messo a disposizione delle sole altre Pubbliche Amministrazioni in regime di riuso.

Vista la possibilità di fornire supporto alle PMI siamo stati ben lieti di pubblicarlo in Licenza OpenSource EUPL (EUropean Public License).
Il modulo è pensato per essere utilizzato in un ambiente protetto o in locale: è possibile proteggerlo da password direttamente sull’ Application Server o Webserver su cui si esercisce.
Tale scelta è stata fatta per permettere la massima flessibilità poiché le infrastrutture richieste dal software  da cui è stato estratto sarebbero state probabilmente un grosso impedimento all’adozione da parte delle Piccole e Medie Imprese.

indicando inoltre che

Il Modulo di fatturazione attiva consente di comporre una fattura secondo lo standard FatturaPA, l’unico formato accettato dal Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate, e dà la possibilità all’utente di scaricare la fattura o il lotto di fatture in formato .xml.

LAit mette a disposizione un nuovo software OpenSource che permette di:

Visualizzare i dati delle fatture contenute nel lotto del Sistema di Interscambio e scaricarne la versione pdf;
Visualizzare e scaricare gli allegati alle fatture presenti nel lotto;
Generare le ricevute di Esito per l’Amministrazione ricevente (Fattura Accettata o Rifiutata).

Tali ricevute dovranno essere salvate in locale, firmate digitalmente con un kit di firma fornito da un Certificatore Accreditato ed essere trasmesse al Sistema di Interscambio attraverso il canale prescelto (ad es. Posta Elettronica Certificata).

Il modulo viene distribuito come pacchetto Web Application Archive (WAR), all’interno di un archivio contenente le librerie necessarie al suo funzionamento.

Il modulo non fornisce: Firma digitale, Conservazione a norma, Strumenti per l’invio del file al Sistema di Interscambio.

 

precisando che

Cosa è il Modulo di Fatturazione attiva e cosa fa ?
Il Modulo di Fatturazione è un software Java J2EE che permette di generare file nel formato Sdi (Sistema di Interscambio) il sistema di Agenzia delle Entrate e Sogei per l’invio delle fatture elettroniche.
Cosa non fornisce: Firma, Conservazione a norma, Strumenti per l’invio.
Questi strumenti sono facilmente reperibili da vari fornitori di servizi sul mercato, (Kit di Firma, ecc, ecc), si consiglia inoltre di consultare la normativa di riferimento e il sito FatturaPA ( https://www.fatturapa.gov.it )

A questo punto ho chiesto personalmente alla LAit S.p.a. se esiste una guida all’uso e mi hanno risposto che la guida non esiste ancora ma che la stessa guida è in preparazione, da qui l’idea di mettere a disposizione una mini guida all’uso come segue

Una volta installata l’applicazione LAit modulo fattura attiva in tutti i suoi passi, aprendo un browser all’indirizzo locale 127.0.0.1 e ad esempio alla porta 8181 (dipende da quella configurata come per l’applicazione. Per cui come per esempio digitiamo https://127.0.0.1:8081 dovrebbe comparirci questa maschera

 

homepage software Fatture PA LaIt
homepage software Fatture PA LaIt

come potete notare abbiamo un menu sulla destra, per prima cosa dobbiamo inseire i nostri dati aziendali, clicchiamo dunque su “dettaglio” della voce “Anagrafica” dovrebbe apparire questa schermata

Fattura PA anagrafica dettaglio
Fattura PA anagrafica dettaglio

Inseriamo qui tutti i nostri dati aziendali e clicchiamo su “Salva”.

ATTENZIONE: Per Identificativo Fiscale si intende il codice fiscale della Ditta Individuale o Società e non la Partita IVA.

Fatto questo il database verrà nuovamente popolato e vedremo nuove voci nel menu di sinistra

Sotto la voce “Fatture” leggeremo “:

Gestione Fatture (SDI)

Nuovo Lotto (SDI)

Flussi (SDI)

 

Gestione Fatture (SDI)

Da questa voce del menu possiamo visualizzare le fatture emesse. Per poterle visualizzare dobbiamo effettuare una ricerca utilizzando i campi presenti nel modulo che ci compare quando andiamo a cliccarci sopra, vedi schermata qui sotto

fatture pa - fatture
fatture pa – fatture

 

Per generare una fattura clicchiamo su “Nuovo Lotto (SDI)” nel menu “Fatture”, dovrebbe comparirci questa pagina

fatture pa - nuova fattura
fatture pa – nuova fattura

Dobbiamo sapere che al SDI (Sistema Digitale Interscambio) possiamo inviare una singola fattura o un lotto di fatture. L’applicazione della LAit permette di generare un flusso solo per una singola fattura o per un lotto di fatture per questo può risultare un po complesso nei moduli da compilare.

I campi con asterisco definiscono i campi obbligatori da compilare

la prossima schermata dovrebbe presentarsi così

fatture pa - nuova fattura 2
fatture pa – nuova fattura 2

Seguite tutte le schermate compilate dovutamente tutti i campi necessari e la termine salvate il documento

Ricordate che potete sarlvarlo anche come Bozza per poterlo continuare in un secondo tempo

I documenti salvati (flussi in formato xml)

possono essere visibili sulla voce del menu “Flussi (SDI)” di “Fatture” che si apre con una schermata simile alla gestione fatture, ache qui eseguite la ricerca ma ricordate che alla versione attuale dovete inserire una ricerca per data che non inizi e finisca con lo stesso giorno altrimenti non riceverete nessun risultato.

 

Una volta scaricato il flusso (file xml) prima di firmarlo verificate che lo stesso non contiene errori attraverso questo link

https://sdi.fatturapa.gov.it/SdI2FatturaPAWeb/AccediAlServizioAction.do?pagina=controlla_fattura

Se il file è corretto possiamo procedere alla firma digitale dello stesso e all’invio all’indirizzo email sdi01@pec.fatturapa.it sempre con un nostro indirizzo di posta certificato.

Questo indirizzo per l’invio è valido per la prima volta.

Una volta eseguito l’invio controllate la vostra posta elettronica certificata (pec) dovreste ricevere la segnalazione dell’esito o eventualmente un nuovo indirizzo di posta certificata ove reinviare il file. Nel caso di quest’ultima opzione (nuovo indirizzo di posta certificata dove reinviare il file) considerate che dal quel momento in poi tutte le trasmissioni dovranno avvenire all’indirizzo pec che vi viene specificato.

Ultimata la procedura il buon fine dell’operazione, ovvero la ricezione della fattura all’ente pubblico, avverrà solo dopo la ricezione della risposta con esito positivo.

 

 

Le donazioni sono sempre ben accette, grazie

 

 

 

Circa Staff

Vedi anche

Fattura PA

Installazione di LAit Fatturazione verso le Pubbliche Amministrazioni

Installazione dell’applicazione LAit Fatture PA Il presente articolo tratta l’installazione dell’applicativo LaIt fatturazione verso le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.