Fatturazione elettronica anche tra le imprese private

LeggeFatturazione elettronica anche tra le imprese private

Dopo la fatturazione elettronica verso le P.A. (Pubbliche Amministrazione) da Gennaio 2017 l’obbligo sarà esteso anche alla fatturazione tra le imprese private

 

Come riporta il documento Audizione direttore Agenzia 19.05.15 rilasciato dall’Agenzia delle Entrate

tra le varie misure fiscali ripota che:

Il comma 2 prevede che il Ministero dell’Economia e delle Finanze, attraverso
l’Agenzia delle Entrate, metta a disposizione di tutti i soggetti passivi Iva, gratuitamente e a
partire dal 1° gennaio 2017, il Sistema di Interscambio per consentire la trasmissione e la
ricezione delle fatture elettroniche tra privati residenti nel territorio dello Stato. Condizione
tecnica necessaria per utilizzare il Sistema di Interscambio è che il contribuente utilizzi il
formato della “fattura PA”.

Dunque si prevede che nel periodo attinente verrà applicata l’obbligarietà di Fatturazione Elettronica anche per tutte le imprese soggette ad IVA

Nel contesto cita anche che siccome il sistema di fatturazione elettronica è già stato sviluppato per le imprese private verso le Pubbliche Amministrazioni, implementare il servizio anche verso tutti i soggetti passivi IVA è agevolato dalle strutture informatiche già esistenti.

Infatti, il Sistema di Interscambio, opportunamente potenziato, può svolgere compiti
analoghi a quelli per i quali è stato realizzato (veicolazione da “molti” – fornitori PPAA – a
“molti” – PPAA – delle fatture elettroniche).
Peraltro, i contribuenti che oggi emettono fattura elettronica nei confronti di una
Pubblica Amministrazione, avranno già in casa gli strumenti hardware e software necessari
per produrre fatture elettroniche anche con i propri clienti privati e avranno già maturato
l’esperienza dell’uso del Sistema di Interscambio per veicolare le loro fatture.

Inoltrel’Agenzia delle Entrate si impegnerà a rilasciare i dovuti strumenti per l’emissione delle fatture elettroniche ed eventualmente anche per la conservazione

Un aspetto che, per quanto detto all’inizio del mio intervento, ritengo molto
importante è la messa a disposizione gratuita, da parte dell’Agenzia delle Entrate del
servizio aggiuntivo ai contribuenti, sempre telematicamente, delle informazioni acquisite: in
pratica, viene ribadita la strategia, che ho richiamato in premessa, di confronto aperto tra
Agenzia e contribuenti (in questo caso i soggetti passivi Iva) i quali saranno messi in
condizione di verificare online e con tempestività i dati delle operazioni rilevanti ai fini Iva
da loro eseguite o ricevute.

Strumenti che in parte sono già stati rilasciati attraverso al LAit e di cui comunque sono già attrezzati i vari software gestionali o di fatturazione attualmente in commercio.

Pongo, personalmente, la mia attenzione a quanto ancora accade per la fatturazione parlando con vari studi commercialisti, tributaristi e fiscalisti trattando il già complesso sistema di archiviazione in formato digitale dei documenti di fatturazione emessi in modalità cartacea ed inoltre agli ostacoli rappresentati dal passaggio di compilazione delle fatture con sistemi informatici, compresi fogli di testo o di calcolo, dovuti al mancato adeguamento di vari soggetti emittenti documenti di fatturazione che si ostinano a compilare le fatture in formato cartaceo e scritte di proprio pugno.

In base a quanto sopra citato, per detti professionisti ed aziende, il passaggio alla fatturazione elettronica obbligatoria anche verso le imprese private diventerà un abisso quasi insormontabile per cui l’adattamento all’utilizzo di sistemi informatici richiederà costi di materiali e corsi formativi che saranno obbligatoriamente necessari in breve tempo.

Inoltre, anche per gli artigiani e micro / piccole aziende agli onerosi costi di gestione aziendali oggi già presenti aggraverà, anche per loro, il costo di formazione del personale e costi di gestionali ancora oggi non utilizzati.

Purtroppo i passaggi ad un’era di nformatizzazione generale delle imprese è un passaggio obbligatorio, certo si potrebbero prevedere tempi un pò più eleastici per l’adeguamento.

 

Circa Staff

Vedi anche

Fatturazione elettronica installazione software (DOMANDA SERIA E URGENTE!)

Tom’s HardwareSu FB mi han risposto così (la pagina ufficiale)La macchina virtuale è già configurata, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *