Windows 10 Barra delle applicazioni e Menu Start Bloccate

windows-10-logoWindows 10 Barra delle applicazioni e Menu Start Bloccate

Capita che sulla barra delle applicazioni vengano a mancare le icone dei programmi, il calendario e che il menu Start si blocchi ovvero non funziona più.

Un problema che può verificarsi e che rimane anche se riavviate il computer.

 

Per risolvere il problema necessitiamo di aprire una shell per la linea di comando con privilegi come amministratore.

Prima di procedere con le soluzioni sotto proposte è bene eseguire comunque, se possibile, una manutenzione al computer attraverso una pulizia dei file temporanei, cache, ed effettuare una scansione per malware o virus.

La manutenzione potrebbe essere sufficiente a risolvere il problema, altrimenti procediamo con i rimedi di seguito riportati:

Visto che il menu start non funziona, dobbiamo aprirlo per vie traverse:

Creare il collegamento a CMD sul Desktop

Con il mouse portiamoci in una parte del desktop che non sia sopra un’icona o altro oggetto, ovvero su una parte che si veda sotto il mouse solo il desktop.

Ora facciamo un click col destro del mouse e nel menu che appare portiamoci col mouse su [Nuovo] e attendiamo che si apra il sottomenu della voce, da questo sottomenu clicchiamo col sinistro del mouse sulla voce [Collegamento].

Nuovo Collegamento menu windows

Si aprirà una finestra che chiedere di immettere il percorso del collegamento, nell’apposita cella digitiamo

cmd.exe

Crea Collegamento - Windows

Quindi clicchiamo sul pulsante [Avanti]

Nella prossima finestra ci viene chiesto di inserire un nome al collegamento

Inseriamo un nome che sia appropriato, noi abbiamo scelto CMD

 collegamento - nome cmd - windows

Clicchiamo poi sul tasto [Fine]

Apertura di CMD come Amministratore

CMD - Windows - Esegui come amministrore

Clicchiamo col destro del mouse sull’icona appena creata e dal menu che appare clicchiamo su [Esegui come amministratore]

Diamo conferma affermativa ad eventuali messaggi di Windows per l’apertuta del programma ed attendiamo l’apertura dello stesso

CMD - Windows

Nella finestra digitiamo

Dism /online /cleanup-image /restorehealth

Diamo invio sulla tastiera ed attendiamo il termine dell’operazione, per tutto il tempo dell’operazione rimarrà una barretta lampaggiante, solo al termine dell’operazione riappare la scritta del promt dei comandi, esempio

C:\Windows\system32>

Una volta terminata l’operazione cliudiamo la shell, possiamo farlo digitando il comando

exit

seguito dal tasto invio nella tastiera

Per rendere effettive le modifiche è necessario riavviare il computer.

Questo è uno dei primi metodi per risolvere il problema della sparizione barra delle applicazioni, orologio e blocco menu start.

Alternative e rimedi successivi

Se nel metodo precedente il problema non si risolve

Torniamo al passo dell’apertura della shell come amministratore (vedi sopra)

CMD - Windows

ora digitiamo il seguente comando

Sfc /scannow

Attendiamo come prima il termine dell’operazione sino al ritorno del prompt dei comandi

C:\Windows\system32>

Riavviamo il computer al termine dell’operazione

Ancora un alternativa e rimedio

Se le due soluzioni sopra proposte non hanno avuto effetto, possiamo tentare ancora questa soluzione:

Dobbiamo aprire un’altro programma sempre con privilegi di amministratore, ma abbiamo ancora il menu start bloccato e quindi dobbiamo creare un nuovo collegamento sul desktop come eseguito in precedenza, unica differenza è che il programma che dobbiamo aprire è Power Shell

Creare il collegamento a Power Shell sul Desktop

Con il mouse portiamoci in una parte del desktop che non sia sopra un’icona o altro oggetto, ovvero su una parte che si veda sotto il mouse solo il desktop.

Ora facciamo un click col destro del mouse e nel menu che appare portiamoci col mouse su [Nuovo] e attendiamo che si apra il sottomenu della voce, da questo sottomenu clicchiamo col sinistro del mouse sulla voce [Collegamento].

Nuovo Collegamento menu windows

Si aprirà una finestra che chiedere di immettere il percorso del collegamento, nell’apposita cella digitiamo

powershell.exe

Crea Collegamento - powershell - windows

Quindi clicchiamo sul pulsante [Avanti]

Nella prossima finestra ci viene chiesto di inserire un nome al collegamento

Inseriamo un nome che sia appropriato, noi abbiamo scelto PowerShell

Crea collegamento - nome - power shell

Clicchiamo poi sul tasto [Fine]

Apertura di PowerShell come Amministratore

Pwershell esegui amministratore - windows

Clicchiamo col destro del mouse sull’icona appena creata e dal menu che appare clicchiamo su [Esegui come amministratore]

Diamo conferma affermativa ad eventuali messaggi di Windows per l’apertuta del programma ed attendiamo l’apertura dello stesso

powershell - finestra - windows

Nella finestra digitiamo

PowerShell -ExecutionPolicy Unrestricted

Diamo invio sulla tastiera ed attendiamo il termine dell’operazione, solo al termine dell’operazione riappare la scritta del promt dei comandi, esempio

PS C:\Windows\system32>

Adesso digitiamo questo comando

Get-AppXPackage -AllUsers |Where-Object {$_.InstallLocation -like "*SystemApps*"} | Foreach {Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Register "$($_.InstallLocation)\AppXManifest.xml"}

Diamo invio sulla tastiera ed attendiamo il termine dell’operazione, solo al termine dell’operazione riappare la scritta del promt dei comandi, esempio

PS C:\Windows\system32>

Una volta terminata l’operazione cliudiamo la shell, possiamo farlo digitando il comando

exit

seguito dal tasto invio nella tastiera

Per rendere effettive le modifiche è necessario riavviare il computer.

fonte ufficiale: Microsoft

 

Il problema ora dovrebbe essere risolto, altrimenti le causa potrebbero essere svariate e degne di un attento esame, come la possibilità di programmi che possano andare in conflitto col Sistema Operativo Windows 10 od altro ancora.

Circa Staff

Vedi anche

Manuenzione Windows

Windows 10 – reimpostare il PC

Windows 10 – reimpostare il PC   Se avete la versione 1803 di Windows 10 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.