Guida all’acquisto di un hard disk esterno

Hard disk esterniGuida all’acquisto di un hard disk esterno

L’hard disk è considerato il dispositivo di storage per eccellenza. Costa poco, è durevole e soprattutto può immagazzinare tantissimi dati. L’unico svantaggio è che rimane ancora un po’ ingombrante e delicato, ma non esistono altre periferiche che hanno lo stesso rapporto prezzo/quantità di dati immagazzinati.

Esistono anche hard disk portatili e chi vuole aumentare la capacità di memorizzazione del proprio computer, sia fisso che laptop, può optare per un hd esterno. Non c’è bisogno di nessuna nozione tecnica per installarlo, non dobbiamo smontare il computer. Basta soltanto collegarlo alla presa USB. Ci sono poi dei modelli che sono wi-fi, la connessione avviene senza fili e possono essere sfruttati in condivisione anche da smartphone e tablet. Insomma il mondo degli hd esterni è vastissimo, noi di Yeppon.it abbiamo preparato questo articolo per guidarvi alla giusta scelta per l’acquisto. Dopo averlo letto avrete sicuramente le idee più chiare e potrete scegliere più serenamente uno dei tanti modelli proposti nel nostro store online: https://www.yeppon.it/periferiche/hard-disk-esterni/

Dimensioni,  meglio 2,5 o 3,5 “

L’hard disk esterno viene normalmente venduto in due formati: da 2,5 o 3,5 pollici. Ormai quest’ultima dimensione sta andando in disuso, è molto utilizzata nei pc desktop, quelli fissi, internamente. La differenza è solo nell’ingombro, quello da 2,5 ” è più piccolo, quindi facilmente trasportabile e più leggero rispetto all’altro.

Si possono anche comprare dei case vuoti, box in metallo, in cui inserire un hd e renderlo così portatile. Immaginate di volere portare con voi centinaia di Gb di immagini e video che avete memorizzate sul vostro computer. Basta smontare l’hd interno del pc e infilarlo nel case. Avrete creato un hd esterno portatile. Un box per hd esterni, autoalimentato o non, costa circa 20-30 euro.

Hard disk dimensioni: i tagli più venduti sono quelli da 1 e 2 Terabyte. Calcolate che potete salvare nel primo caso circa 80 film in Full Hd compressi oppure 100 mila canzoni mp3 di media qualità.

Velocità e porte di connessione

Un parametro da tenere d’occhio è senza dubbio la velocità di rotazione: i dischi da 5400 rpm sono ormai rimpiazzati da quelli da 7200. Più è alto questo valore e maggiore sarà la velocità di accesso ai dati. Un hd esterno, anche se veloce, potrebbe essere limitato nelle performance da un collo di bottiglia rappresentato dalle porte USB. La connessione con i computer avviene infatti così. La Usb 3.0 è più veloce rispetto alla 2.0, se dovete comprare un hard disk esterno sincerativi che sia compatibile in tal senso, riuscirete a trasferire un file i maniera molto più veloce. Se avete invece un computer datato, che possiede solo porte USB 2.0, non vi interessa sapere che l’hd esterno è compatibile anche con Usb 3.0, tanto non sfrutterete questa opzione.

Sta prendendo piede anche un nuovo tipo di connessione, la Usb 3.1. Assicura velocità doppia di trasferimento dati rispetto alla 3.0, ovvero 10 Gbps al secondo. E’ retrocompatibile con periferiche Usb 2.0 e 3.0. Un connettore differente è invece USB Type-C e Thunderbolt, quest’ultimo usato come standard dai computer di Apple.

Hd esterni resistenti

Come abbiamo già detto un hd esterno è piuttosto fragile. In seguito ad una caduta potrebbe rompersi in tutto o in parte, rendendo illeggibili i dati custoditi. Esistono così dei modelli dotati di gusci di protezione anti caduta.

Meglio SSD o Hd

Le SSD sono dei dispositivi di storage che non hanno nulla di magnetico, tutta elettronica. Il vantaggio è che sono velocissime e, non avendo parti meccaniche, sono più resistenti, meno rumorose e più piccole. Unico inconveniente: costano di più. Per coloro che puntano tutto sulla velocità dei dati è sicuramente un’opzione da prendere in considerazione, possono lavorare anche insieme ad un Hd. In molti infatti installano il sistema operativo su SSD e usano l’ HD per salvare i dati.

Hd wireless

La nuova frontiera degli hd esterni è rappresentata dai modelli wi-fi. Usano la connessione Wireless 802.11ac, la stessa dei modem router. Se abbiamo bisogno di un file basta cercare il dispositivo con il wifi e collegarsi. A quel punto possiamo navigare all’ interno dell’ hd esterno come se fosse fisicamente collegato a noi. Molto utile quando dobbiamo condividere con più persone un hd, anche contemporaneamente. Un ottimo modo anche per espandere la capacità di immagazzinamento di dati di uno smartphone o di un tablet.

 

 

Circa Staff

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.