Quando il selfie conquista il mondo

Fare selfie – o autoscatti che dir si voglia – e condividerli su Instagram o Facebook, oramai, è diventata una cosa assai comune ed è parte integrante della nostra routine: alzi la mano chi, almeno una volta, non si è ritrovato con il telefonino puntato sulla propria faccia, pronto a scattare un’istantanea da condividere con i propri amici e con sconosciuti che si sono accodati sul proprio profilo personale di FB!

Quest’abitudine, diventata oramai quotidianità di molti uomini, donne e giovani adolescenti, consente di mostrare non solo il nostro lato più vanitoso, ma ci permette anche di rimanere al centro dell’attenzione dei nostri contatti, con gli sguardi puntati tutti su di noi attraverso i profili social. In un certo senso, potrebbe essere anche uno scatto per far sapere dove siamo, visto che molti si divertono ad aggiungere anche la propria posizione geografica!

Ad ogni modo, pensate che anche molte aziende hanno deciso di condividere con i propri follower fotografie di selfie scattati da altri e meritevoli di essere guardati anche dagli altri. Un esempio? Tanti marchi di make up come Kiko Milano o Bottega Verde!

Pensate, per rendere ancor di più coinvolgente il fenomeno del selfie, sono state organizzate anche tante strategie di marketing anche all’interno dei negozi. Un caso che ci viene in mente potrebbe essere quello di Tezenis, nota catena di biancheria intima per donna, uomo e bambino, che sull’onda del trend dell’autoscatto ne approfittò per incitare le ragazze a scattare selfie del proprio outfit, condividendolo con l’hashtag indicato sullo specchio delle boutique.

Insomma, in un modo o nell’altro il vecchio autoscatto ha conquistato davvero tutti, dai comuni mortali sino alle aziende che ne approfittano per farsi conoscere meglio sul territorio italiano e fuori da esso.

Va detto, però, che se da una parte c’è chi si accontenta di condividere semplicemente la propria fotografia, dall’altra c’è chi, invece, desidera apparire impeccabile e, prima di cliccare su “share” passa la propria foto attraverso un programma di editing. In questa maniera, sarà possibile correggere dei piccoli difetti presenti sul volto oppure migliorare anche altre qualità della fotografia.

 
movavi photo editorPhoto Editor di Movavi è certamente uno tra di quei software che consente di manipolare la propria fotografia direttamente sul computer, per poi condividerla tramite i propri social personali. L’interfaccia di questo programma è assai chiara e lineare e consente di regolare al meglio l’illuminazione, applicare filtri ed aggiungere sfondi; non dimentichiamoci, neppure, che questo software consente anche di raddrizzare, ritagliare e capovolgere i fotogrammi realizzati con lo smartphone o la vostra macchina fotografica. Potrete anche divertirvi ad aggiungere delle cornici per dare un tocco più divertente alla vostra fotografia!

I più creativi, poi, potranno regolare tanti altri parametri oppure aggiungere effetti sulla foto trasformandola ad esempio in un bel dipinto ad olio o dandogli un effetto pixelato o seppia. Insomma, in un modo o nell’altro riuscirete a dare quel tocco di personalità alla vostra fotografia e la potrete condividere con chiunque desideriate. Non vi resta che scattare la vostra fotografia ed iniziare a personalizzarla tramite l’utilizzo del semplice software di editor di Movavi!

Siete pronti per creare dei selfie perfetti in tutti i sensi?

photo editor di Movavi

 

 

Circa Staff

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.