Generazione2000 - film

Quanto traffico si consuma per vedere film e ascoltare musica

Quanto traffico si consuma per vedere film e ascoltare musica con lo smartphone o il computer.

Generazione2000 - film

Questi dati sono importanti quando parliamo di connessione internet a consumo, tipo quella comune degli smartphone, in quanto possiamo calcolare se il nostro contratto possa essere sufficiente per le nostre esigenze oppure se sarebbe preferibile cambiare contratto.

Invece queste informazioni possono essere poco necessarie se navighiamo con una connessione via telefono di casa (il classico doppino telefonico) oppure via fibra ottica. Possono diventare utili se parliamo di più connessioni contemporanee di computer e smartphone (apparecchi, device) ma allora parliamo di ampiezza di banda e non di consumi.

In questo articolo andiamo a vedere come possono influenzare la visione o l’ascolto di contenuti multimediali, che possono essere importanti quando parliamo di connessioni internet a consumo.

Dimensione di un file

Un file video di un film ha una dimensione in byte (grandezza) che dipende dalla qualità del filmato stesso. Lo stesso vale per un file musicale.

In entrambi i casi è importante anche il tipo di file (estensione) e la compressione del file.

Tutti dati importanti per sapere la dimensione di un file multimediale.

Però altra cosa da valutare è se il file viene scaricato oppure visualizzato direttamente in streaming.

Visto che se scarichiamo un file di grandi dimensioni come un file audio o un file video normalmente viene specificato e dunque ne cosciamo la grandezza, quando utilizziamo i file in streaming allora non conosciamo le grandezze ed in questo articolo parliamo proprio di questo.

Streaming e consumi

Quando parliamo di contenuti in streaming i consumi variano in particolar modo tra pacchetti scaricati per file video o file audio.

Altra differenza viene dalla piattaforma utilizzata, dovuta al: tipo di file, qualità, compressione, e prestazioni della piattaforma.

In questo articolo prendiamo in esame alcune delle più note piattaforme di streaming come Netflix, Spotify e Instagram.

Qui sotto riportiamo i dati fornitoci da internet-casa.com, che riteniamo possano essere utili ai nostri lettori:

Tra le più note piattaforme di streaming, Netflix trasmette contenuti ad oltre 167 milioni di consumatori. App presente su svariati tipi di dispositivi, stando alle fonti, registra un consumo dati che si basa sul livello della qualità video:

  • Una bassa qualità ha un consumo di 0,3 GB orari

  • Una qualità standard consuma 0,7 GB all’ora

  • La qualità alta invece usa fino a 3 GB all’ora in HD e 7 GB in Ultra HD

 

Per chi ama la musica c’è Spotify, un’app di streaming di contenuti musicali con più di 286 milioni di ascoltatori su svariate tipologie di dispositivi, dallo smartphone alle tv fino allo smartwatch. L’uso di giga da parte di Spotify dipende dalla qualità di ascolto:

  • Se è normale, allora il consumo sarà di 43 MB per ora ovvero 1,43 GB al mese

  • Se è alta, si consumeranno 72 MB all’ora per 2,23 GB mensili

  • Infine se è massima, si useranno 144 MB all’ora ossia 4,46 GB al mese

 

Con più di 1 miliardo di profili registrati, Instagram è un’app di creazione, condivisione fruizione di contenuti multimedia. L’app consuma il traffico dati secondo l’attività svolta:

  • Se carichiamo foto, l’app consumerà tra i 2 e i 4 MB

  • Il caricamento di video usa fino a 8 MB

  • Se si guardano circa 40 foto, il consuma sarà di 1 MB

 

Lo staff

Circa Staff

Vedi anche

Come navigare in modo sicuro con il nuovo update di Cisco

Al giorno d’oggi, il web è diventato uno strumento che si usa praticamente per qualsiasi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: