Gli utenti di Windows XP già pronta invasione di malware – prima che Microsoft “stacchi la spina”

Gli utenti di Windows XP già esposte a rischi molto più elevati da malware – con gli utenti di XP che affrontano tassi di infezione sei volte superiori a 8 utenti Windows, secondo un rapporto pubblicato dalla società. Microsoft ritirerà il supporto per la piattaforma di maturazione nel mese di aprile del prossimo anno – nonostante il fatto che uno su cinque PC sulla Terra ancora lo usano.

Per 1.000 PC scansiti, macchine 9.1 XP erano stati infettati – rispetto a 1.6 per Windows 8, secondo un rapporto di V3.

“Microsoft Windows XP è stato rilasciato quasi 12 anni fa, che è un’eternità in termini di tecnologia. Mentre noi siamo orgogliosi del successo di Windows XP nel servire i bisogni di tante persone per più di un decennio, inevitabilmente, c’è un punto di svolta in cui il software datato e hardware possono più difendersi contro le minacce giorno moderno e criminali informatici sempre più sofisticati “, Microsoft ha scritto nel una dichiarazione di questa settimana.

Circa il 21% dei PC ancora in tutto il mondo utilizzano Windows XP, secondo un rapporto da Neowin , parlando a Holly Stewart, Senior Program Manager del Microsoft Malware Protection Center. Negli Stati Uniti, il 13% dei PC usano ancora Windows XP.

“L’8 aprile 2014, il supporto finirà per Windows XP. Questo significa che gli utenti di Windows XP non riceveranno più aggiornamenti di sicurezza, aggiornamenti rapidi non-sicurezza o gratuiti / a pagamento Opzioni di supporto assistito e aggiornamenti dei contenuti tecnici online. Dopo la fine del supporto, gli attaccanti avranno un vantaggio rispetto ai difensori che continuano a girare Windows XP “, ha detto Microsoft.

Google e Mozilla hanno entrambi detto che continuerà a sostenere il proprio browser dopo quel punto. Il sistema operativo, invece, sarà vulnerabile. Dopo il mese di aprile, solo le società che pagano per il supporto personalizzato saranno protetti – e fino ad un terzo delle organizzazioni si prevede di utilizzare ancora le macchine Windows XP, in base a precedenti ricerche da parte di British società Camwood.

Alcuni esperti di sicurezza prevedono una “ondata” di attacchi a quel punto , con i criminali informatici hanno exploit sopraelevate in previsione di quel momento.

“Il prezzo medio sul mercato nero per un exploit di Windows XP è di $ 50.000 a $ 150.000 – un prezzo relativamente basso, che riflette la risposta di Microsoft”, ha detto Jason Fossen di sicurezza aziendali di formazione SANS all’inizio di quest’anno.

“Quando qualcuno scopre una molto affidabile, vulnerabilità in remoto eseguibile XP, e lo pubblica oggi, Microsoft patch in poche settimane. Ma se si siedono su una vulnerabilità, il prezzo per questo potrebbe benissimo doppio “.

Molte aziende hanno tardato a migrare dalla piattaforma di invecchiamento – nonostante il fatto che Microsoft consiglia di lasciare almeno 18 mesi per la migrazione.

Autore Rob Waugh , viviamo Sicurezza

traduzione da https://www.welivesecurity.com/2013/10/30/windows-xp-users-already-facing-malware-invasion-before-microsoft-pulls-plug/#!

Rispondi