LibreOffice: Apertura di documenti via FTP e nome utente

LibreOffice

LibreOffice

 

Da alcune prove è capitato quanto qui sotto riportato e ho chiesto informazioni sulla comunità di LibreOffice e la richiesta è visibile al seguente link e che qui riporto un sunto:


capita che su S.O. Fedora 16, tramite un collegamento ftp, prima di aprire il documento richieda nome utente e password, unico inconveniente e che il nome utente si presenta come Anonymus e solo il campo della password sia editabile. In verità si necessita di inseire il nome utente e la password.

Le prove sono state eseguite con collegamento ftp registrato nei preferiti di Nautilus e già collegato sempre sotto Nautilus.

Mentre prove eseguite con Windows7 64bit senza lcun collegamento precedente al collegamento FTP
ed eseguendo la seguente procedura:

File > apri > alla maschera di navigazione del pc nel campo nome file digiti ftp://xxx.xx.xx.x viene richiesto il nome utente e la password per accedere ove è possibile inserire nome utente e password (ma sono quelle di windows per il collegamento) una volta eseguito l’accesso viene mostrato il contenuto della connessione (sempre nella finestra del PC su Apri file) ed è possibile navigare nei file e cartelle contenute.

Aprendo il un file con estensione, per esempio, .doc viene chiesto di inseire il nome utente e la password (questa è la finestra che si presenta anche sotto Fedora16) ove il nome utente, non modificabile, è il nome utente reale con cui è stato eseguito l’accesso FTP mentre il campo della password rimane vuoto e compilabile.

Inserita la password chiede la password del “portachiavi” ovvero una password generale, probabilmente mai impostata in LibreOffice, inserendo quella della connessione risponde con altra maschera che la password non è corretta, dando annulla a detta maschera il file viene comunque aperto.

Eseguendo delle modifiche al file e cercando di salvare il documento, l’operazione fallisce con il seguente errore:
————————-
Errore nel salvare il documento NomeDelFile:
Errore generale di I/O.
————————-

Dunque non rimane che, tramite un collegamento ftp, copiare il file sul proprio computer e poi trasferirlo sul server FTP remoto


Sono in attesa di risposta da eventuali Guru che possano risolvere il caso

 

1 Comment

  1. E’ arrivata una prima risposta che conferma già le mie ipotesi, ovvero per poter modificare un file remoto con protocollo FTP siamo ancora alla condizione di dover scaricare il file, eseguire le modifiche e ricaricarlo sul server.

    la risposta arrivata è la seguente:

    Se ho capito bene tu usi fedora come client, il server che cos’è?

    Comunque, in linea di massima, usando server ftp non si doverebbero aprire file su remoto, ma scaricarli, usarli e fare l’upload.

    Per lavorare su file su remoto e meglio usare samba/smb.

    Ciao

    ma le problematiche un di collegamento samba, riscontrate per esperienza sono come quanto sotto riportato e quindi non sembre fattibili


    La problematica di un utilizzo Samba è collegato ai provider di fornitura del servizio adsl.

    Mi è capitato che:

    H3G Business: su alcuni contratti (telefono e internet) funziona FTP ma un collegamento Samba è visibile ma accessibile. Detto dal call center su chiamata e spiegazione del problema

    Server su Vodafone Business e Client in Fastweb: zona Genova, su vari test eseguiti, anche con client in zona Cuneo il collegamento non è attuabile (fallisce) chiesto delucidazioni a Vodafone (call center ed oltre) e dice che la problematica è Fastweb. Chiesto a Fastweb (call center) e dice che la problematica è di Vodafone. A parer mio la problematica è di Vodafone perchè con altri server su provider adsl fuori Vodafone il problema non sussite.

    A parte i detti preliminari la connessione Samba non è sempre fattibile e quindi ho avviato al problema eseguendo i collegamenti FTP. Gli utenti sono già a conoscenza delle problematiche e sanno già di dover fare il download, la modifica del file e poi l’upload.

    Come hai potuto leggere sopra le prove le ho eseguite anche con client su S.O. Windows7

    Il server è un NAS D-link 320L

    Mi chiedevo se in tempi ove i collegamenti a file remoti sono sempre più utilizzati, la tecnologia avesse seguito i tempi.

    Ciao e grazie comunque per la risposta

    Stefano

Comments are closed.

Cerca con Google

google-searchNon hai trovato quello che cercavi?

prova a fare una ricerca con Google